For Burger lovers…Burgez (try not to come back if you can!)

De  simone-ciaruffoli-burgez-big-burgez-advburg005-750x500burgez4-672x372burgez-ad-wifi-pubblicita

Ciao AMICI CARI,

oggi voglio condividere con voi una scoperta fatta di recente.

Vicino a casa mia, a Milano in zona Eustachi, e’ nata almeno un annetto fa un’ hamburgeria nuova della catena BURGEZ.

Premetto che sono dell’idea che nella vita, di pari passo con le abitudini super-salutiste, vadano anche coltivati momenti di “sbrago”, di allegro sgarro che ci permettono di non sentirci perennemente in “castigo” da dieta o da privazioni.

Per cui non me ne vogliano super-dietisti, vegani o vegetariani…sul mio blog parlo un po’ di tutto e rispetto tutti e tutto, ma oggi mi va di parlare di hamburger e stoppo subito ogni tipo di polemica!

Ecco perché con la mia famiglia, ogni tanto, una bella mangiata all’americana ce la facciamo eccome!

Tra l’altro la materia prima che si trova da Burgez e’ davvero ottima, e personalmente ritengo che le cose siano fatte davvero a regola d’arte e BUONISSIME!

Il mio articolo pero’ non nasce dalla mera volonta’ di sponsorizzare gli hamburgers di Burgez, che non ne ha bisogno visto che sono conosciutissimi e molto apprezzati.

…Prima ancora di addentare il panino sono rimasta colpita e piacevolmente attratta dalla modalità con cui Burgez propone il suo cibo.

Le pubblicita’ davvero particolarissime, ironiche, taglienti che utilizzano…lo stile schietto del loro marketing per farsi conoscere mi ha incuriosito subito.

La storia di un ragazzo che ha utilizzato uno stile tutto nuovo, tutto suo e ce l’ha fatta.

Questo, prima di tutto, mi ha colpito…e poi ha fatto centro del tutto con il primo morso! 🤣🤣🤣

Io non so se la storia che vi ho fotografato sul sacchetto (foto in fondo all’articolo) sia vera; forse non lo voglio neanche sapere perché la trovo accattivante e mi piace così come e’.

I poster appesi nel locale (una stanza molto semplice, senza fronzoli, tavoli e  sgabelli alla fast food) si lasciano leggere e strappano sorrisi…e tutti mentre mangiano leggono e commentano perché alla base c’e’ un’idea cosi’ carina, cosi’ nuova e cosi’ INTELLIGENTE che va premiata.

Mi piace chi osa, mi piace chi ce la fa. E  mi piace parlarne.

Seguo la pagina @Instaburgez dove i clienti pubblicano le loro foto in procinto di mangiare (ebbene si, l’ho mandata anche io…con mio marito e mia figlia con la bocca piena!) e ogni volta penso che questo ragazzo, il fondatore, sia semplicemente geniale. Ogni volta che viene pubblicato un nuovo post é tutto da ridere…idee particolari, espresse con un tono sfacciatamente impertinente, piene di sfottò sottili…Mi piace, mi diverte, ed è di grande effetto (sopra e nella slideshow ne ho inseriti alcuni ma ce ne sono a decine).

Viene voglia di provarlo, di assaggiare…ed è giusto perché non è mai una delusione.

Unendo del cibo davvero appagante ha fatto BINGO.

E dato che nel nostro blog ci sentiamo libere di condividere ciò che ci piace e ci pare positivo, io volevo dire semplicemente…che adoro Burgez e che mi diverte tantissimo tutta l’idea che gira intorno al suo business.

Chi non l’avesse provato lo faccia ma occhio che poi…non riuscirete più… a NON tornare!

TRY NOT TO COME BACK IF YOU CAN!

Laura

 

This slideshow requires JavaScript.

Sotto…foto “artigianali” del sacchetto consegnato a domicilio con la cena della domenica, scattate mentre in famiglia stanno azzannando i favolosi hamburgers di Burgez!

20180702_09470720180702_09481420180702_094847

20180702_095042

3 thoughts on “For Burger lovers…Burgez (try not to come back if you can!)”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s