Mi metto alla prova!

20181215_09560220181215_095617

Ciao amici, quante volte abbiamo fatto nostre frasi motivazionali grintose e piene di positività?

Mille.

Anche noi, nei mesi qui sul blog, ne abbiamo pubblicate alcune che abbiamo trovato carine, non viste, non banali.

Certo però, dalla teoria alla pratica ne passa. Un esempio…settimana scorsa, al mio terzo giorno di sci (sono decisamente appassionata di giornate sulle piste), con tanto di stagionale pagato come ogni anno, ho pensato bene di fare una caduta cretina e lesionarmi il legamento crociato del ginocchio destro.

Ottimo.

Stampelle per 25 giorni, ginnastica, ghiaccio, dolore, difficoltà a fare QUALSIASI COSA (prendere i mezzi, fare una doccia, sistemare casa…).

Non voglio annoiarvi ma avete capito. Nulla di grave certo, i problemi veri sono altri e concordo al 100%, però al momento un minimo di scoramento viene. Quando lavori come una pazza tutto l’anno, corri ogni giorno per lavoro, marito, figli, casa ecc. ecc non vorresti che le tue vacanze, tanto attese, siano da passare in casa, a fare esercizi mentre gli altri mangiano al rifugio polenta, brasato e vino rosso.

Questi sono i pensieri dei primi 3/4 giorni, quando vedi che i tuoi colleghi anziché darti una mano litigano pur di non fare quella piccole cose che, lavorando da casa PER NON ESSERE UN PESO non puoi materialmente fare (cosa peraltro non dovuta ma fatta di mia sponte), o incontri “amici”o pseudo tali ai quali non frega niente di niente e ti congedano sorridendo con un “ti vedo in gamba, peccato, scusa sono di fretta”.

Ecco. Giungo alla morale alla fine dello sfogo (scusate).

Io ora sono nella mia bella casetta in Valmalenco, al caldo di una stufa mentre tengo il ghiaccio sul ginocchio e mi dedico al blog. Fuori vedo le mie amiche montagne e le nuvole che passano e il cuore si riempie di pace. So che tra meno di un mese camminerò come prima e pertanto  sono molto fortunata.

Questo piccolo imprevisto mi ha dato una grande opportunità che prima non vedevo.  Capire su chi contare, capire chi vale davvero, capire che ci sono alternative e giorni felici anche se tutto non va come vorresti.

Capire che i problemi, quelli veri, spesso non sono le difficoltà che incontri. Quelle sono, appunto, difficoltà e come tali hanno una soluzione. E bisogna focalizzarsi sull’obbiettivo finale.

Aspetterò mia figlia dai suoi allenamenti di sci con una cioccolata e la partita a Monopoli che le ho promesso. Parlerò al cellulare con la mia amica Sabrina che è un tesoro e mi sostiene sempre, e rideremo come sempre. Mio marito mi racconterà le novità della Valle e magari mi porterà poi a mangiare qualcosa fuori.

Mi pare già moltissimo.

Vi mando un abbraccio grande. Laura

20181103_170449.jpg

(Le amiche montagne, dalla finestra del salotto)

13 thoughts on “Mi metto alla prova!”

  1. Parole sante. Hai ragione su tutto ma ti dirò…dopo.ls delusione iniziale mi sento forse più leggera, più libera.
    Le delusioni non fanno mai piacere ma a qualcosa servono.
    Grazie Caterina, hai il nome più bello del mondo, ho chiamato mia figlia proprio così! 😘

    Liked by 1 person

  2. Adesso sai…che non è oro tutto quello che luccica.
    Le fermate,anche se forzate,servono appunto per guardarsi intorno e accorgersi “che aria tira” e anche se non è di quelle tanto salutari…ci fa capire come stanno veramente le cose.
    Io mi sono “fratturata”il cuore tante di quelle volte,che non si immagina,da chi non te lo aspetti,da lasciarti ferite che non si chiudono.
    Ti auguro di goderti sempre l’amore dei tuoi cari …più stretti,come me.
    Salutami le tue amiche montagne😊

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s