Nutrirsi in maniera sana e gustosa a Milano…we love Anima Veg

 

anima-veg

Buongiorno amiche ed amici,

oggi voglio parlarvi di una mia personale esperienza da lavoratrice DOC, e cioè una di quelle persone che tengono il sedere appiccicato alla seggiola per 9/10 ore al giorno (salvo pause caffè e corse alla toilette!) e hanno in media 45/50 minuti per ingurgitare qualcosa in pausa pranzo…

Non fatevi trarre in inganno dal titolo; non sono né vegetariana né vegana (pur ammirando le persone che hanno preso la decisione di esserlo…qui non si giudica nessuno e nemmeno si ha la velleità di insegnare la verità, ci mancherebbe, non e’ proprio nella nostra filosofia)…ma alla salute ci tengo eccome, come tutti del resto.

dato che siamo anche ciò che mangiamo… ho voglia di condividere con voi alcune mie personali considerazioni in merito.

Converrete con me che a pranzo si finisce per l’80% delle volte, sia per nervosismo, che per pigrizia, o anche per fretta, a divorare panini unti o piatti riscaldati giusto quelle 4/5 volte nei bar (per carità, esistono anche panini buonissimi e ben fatti da non demonizzare, ma spesso invece ci chiediamo chissà da quanto sono in quella vetrinetta…o come sono stati cucinati i piatti pronti! Dite la verità, succede…).

Con la mia collega/amica più fidata siamo sempre alla ricerca di posti dove si riesca, anche col poco tempo che abbiamo a disposizione, a mangiare qualcosa che faccia bene, che ci sazi e sia buono…

Lavoriamo proprio nel centro di Milano e tra le nostre mete preferite c’e’ AnimaVeg: si, perché AnimaVeg e’ un Bio Market davvero completo e fornito di prodotti introvabili anche in altri supermercati biologici (vi ricordate il primo articolo del nostro neo-nato blog sulla pasta di Cocco? Ebbene…tutto nasce da AnimaVeg, e dai preziosi consigli dei ragazzi che troviamo in negozio, davvero molto preparati).

Innanzi tutto da Anima Veg e’ possibile trovare, fatti al momento, centrifugati di frutta e verdura fresca BUONISSIMI (consigliano al momento delle combinazioni deliziose!), smoothies (con latte ovviamente vegetale di ogni sorta), e prodotti da forno sempre freschissimi e particolari (dalle focacce con farina di piselli, di ceci, di lenticchie…muffins dolci…elencare tutto e’ impossibile ma vi assicuro che la scelta e’ ampia).

Inoltre da questa estate e’ stato allestito uno spazio esterno carinissimo dove e’ possibile mangiare una selezione di piatti (serviti al tavolo) curati e invitanti..oltre che sani ovviamente.

La location e’  molto molto rilassante, le porzioni non “risicate” (perché abbiamo fame!) e il costo assolutamente in linea con uno di quei panini “unti” di cui si diceva sopra.

Inoltre c’e’ la possibilità di fare la spesa Bio anche con un occhio al portafoglio, e lo dico veramente : ci sono sempre offerte del periodo (anche su frutta e verdura freschi), si trovano anche prodotti sfusi da acquistare a peso (semi, cereali) e per ogni gusto c’e’ una scelta di prodotti di ogni genere, dal dolce al salato, con prezzi davvero concorrenziali.

Sul sito di AnimaVeg poi, per capire anche le peculiarità di molti prodotti e come utilizzarli al meglio, troviamo ricette di ogni genere che personalmente trovo decisamente originali, ed articoli ed interviste per approfondire argomenti specifici sul mondo Veg e Bio (scoprite tutto su www.animaveg.it).

Che dire, io vi consiglio di andare a fare un giro…sono certa che sarete incuriosite, come capita ogni volta a me, da prodotti inediti e vi verrà voglia di nuove esperienze culinarie sane!

A presto con altri bla bla tra noi!

Laura

 

 

animaveg-300x221

 

mercatino-bio-anima-veg-628x353

 

Bla bla…kids! Cosa ci mettiamo ai piedi?

 

20180528_214230

FB_IMG_1527604681064.jpg

Milano, sabato mattina vigilia della Prima Comunione dei nostri 2 marmocchi…io e Sabrina, come spesso accade, travolte da lavoro, casa e anche da un po’ di sana e felice sbadataggine, ci svegliamo con l’ansia di aver previsto tutto per l’indomani (o quasi!) tranne….le scarpe per i bambini!

Amiche pazze scriteriate, ci troviamo davanti ad un caffè in zona Buenos Aires (con i bambini, un maschietto e una femmina…uno a testa!) in preda all’ansia…”ecco…adesso a fare le cose all’ultimo si fanno pasticci…non troveremo il numero giusto” …senza contare le 2 iene che nel frattempo buttavano la’ frasi del tipo :”ma io le voglio col fiocco!”…”io invece le voglio morbide e rigorosamente da ginnastica!”

A-I-U-T-O ci siamo dette, sicure che avremmo fatto l’acquisto frettoloso peggiore degli ultimi tempi, pur di non mandare in chiesa i bambini con le sneakers fluorescenti che solitamente indossano.

Cammina cammina…l’idea era di trovare scarpe di qualità senza svenarci, che piacessero a loro ma che fossero di buon gusto (e sappiamo che non e’ affatto semplice trovare ciò che metta d’accordo genitori e figli…).

Che dire : GRAZIE Anila e Maurizio! Ora che vi abbiamo scoperto non vi liberete più di noi, estate e inverno, per esigenze casual e anche per le più “eleganti”!

In una delle traverse di Corso Buenos Aires (Via Ponchielli) ecco che troviamo un negozio di sole scarpe per bimbi…un’apparizione!

Belle, di classe, di ottima fattura (europea) e con materiali di prima qualità…di ogni tipo e forma (le foto sono nostre!) e con prezzi giusti per chi desidera mettere ai piedi dei bambini un prodotto da 10 e lode senza dover per forza spendere (spesso accade!) quasi più che per le proprie scarpe.

Inoltre, e cosa non da poco, Anila e Maurizio sono di una cortesia e pazienza rare con genitori e con i bimbi (oltre che essere davvero onesti, ve ne renderete conto da soli) e aiutano e consigliano nella scelta della scarpa anche in base alla tipologia del piede (a mia figlia, per esempio, hanno fatto un buco aggiuntivo al momento per il cinturino di un sandaletto…).

Credete che ci siamo limitate all’acquisto della scarpetta per la Comunione???!!! Ovviamente no…”già che ci siamo” come si usa dire in queste occasioni dalle nostre parti…ci siamo sistemati per tutta l’estate!

Non potevamo non condividere con altre mamme questa scoperta perché oramai per i bimbi negozi cosi’ sono davvero rari…e chi vive a Milano lo sa!

A presto, Laura & Sabrina

[Grazie ad Anila e Maurizio per la vostra cortesia e complimenti per la vostra attività e per la passione con cui la gestite: ce ne fossero di più di persone come voi!]

20180528_21425520180528_21410920180528_214042aFB_IMG_1527604741141FB_IMG_152760470836920180528_214315

…Do you Yamuna? (by Laura)

Unknown_1259-340x0.jpeg

Ciao amiche ed amici, oggi vi parlo di un argomento che davvero interesserà a tutti: uomini e donne di tutte le età …e lo dico veramente!

Sedentari e sportivi, giovani e persone mature, soggetti stressatissimi ed animi zen…
Si, davvero TUTTI, perché alzi la mano chi non soffre di emicranie, dolori cervicali e posturali, sinusiti…chi facendo sport non rischia continuamente infortuni o semplicemente…chi non desidera ritrovare la propria forma fisica e mentale?
E non parliamo affatto banalmente di chili di troppo o di canoni stereotipati di bellezza che tutti spesso rincorriamo: oggi parliamo di salute, di SENTIRSI BENE, leggeri, senza dolori, senza contratture…parliamo di YAMUNA BODY ROLLING.
Yamuna Body Rolling nasce a New York, una trentina di anni fa, da uno studio intenso ed approfondito di Yamuna Zake, che per anni ha studiato le logiche del nostro corpo e “inventato” applicazioni ed esercizi specifici che, se correttamente applicati, portano l’intero corpo a stare bene, a raggiungere il suo essere ideale.
Partendo dai principi dello Hatha Yoga, Yamuna punta all’allungamento muscolare profondo, a sciogliere le articolazioni e a migliorare di molto la densità ossea contro l’usura del tempo (e ci riesce…eccome se ci riesce…chi comincia a praticarlo non ne fa più a meno!).
Come? Con esercizi eseguiti a terra su appositi tappetini, con palle di diverse dimensioni e consistenza (attenzione NON sono le classiche palle da pilates che si trovano in commercio…sono palle specificamente create per il Body Rolling, dedicate a questa disciplina e fornite solo dalla casa madre) che portano ad un’apertura globale di tutte le zone critiche del corpo.
Utilizzando semplicemente il proprio peso corporeo, insieme con una respirazione guidata dall’insegnante, si libera e si “apre”la zona del corpo su cui la palla preme.
Il lavoro sedentario, l’utilizzo intenso dei telefonini (dita/tunnel carpale/braccio/spalla collo…ci siamo intese???!!!), i traumi da sport aerobici o svariate situazioni personali, portano nel tempo il nostro corpo a “chiudersi” e a dar vita a posture sbagliate… che poi peggiorano e fanno soffrire (pensate alle spalle ricurve, alla camminata di molti anziani con le anche totalmente chiuse, alla testa che tende a chinarsi sullo sterno, alle ginocchia a “X”…e ne ho elencate solo alcune).
Non sono certo io insegnante né esperta (ma seguace convinta ed assidua visto che ho definitivamente risolto problemi cervicali  continui e dolori dell’anca, dovuti alla mia intensa pratica sciistica)…il mio volere e’ di trasmettervi la curiosità per una disciplina che sta sempre più prendendo piede anche nel nostro paese (in tutta Italia esercitano insegnanti qualificati che hanno seguito un percorso specifico e hanno la certificazione per farlo)…a Milano per esempio c’e’ la bravissima Manuela Scilironi (nella foto) che si prende cura di noi e ci…fa rinascere!
Manuela ha scoperto a New York lo YBR, “grazie” ad una fascite plantare che aveva provato a risolvere in mille modi… oltre a non aver piu’ abbandonato la pratica di Yamuna Body Rolling, ha deciso di sdoganarlo in Italia divenendo insegnante e certificatrice ufficiale per chi desidera, a sua volta, diventare maestro.
E’ davvero incredibile il potere di YBR sul nostro corpo e non servono anni…già dopo le prime sedute si esce dallo studio con la sensazione di camminare ad un metro da terra, leggere e rilassate.
Tutte le info per le possibilità di praticare nella vostra città sono su www.yamunabodyrolling.it, dove troverete anche le differenti applicazioni di questa meravigliosa disciplina dedicata al benessere e perché no, anche alla bellezza nel senso più elevato del termine (body rolling per il viso, le mani, i piedi, total body ed infine specifico per donne in dolce attesa).
Quindi possiamo affermare…Do you Yamuna??? Of course, I do!
A presto, Laura

manuelaimg_1251

My bread machine! (by Sabrina)

Ciao Amici,

non so a voi, ma a me capita di avere bisogno di dedicarmi ad attività che non abbiano nulla a che fare con il mio lavoro davanti al Pc. Mi libera la mente!!

Detto fatto, dopo un annetto di meditazione, mi sono detta…LA COMPRO…NON LA COMPRO…

…parlo della macchina del pane…alla fine SI, così è stato, la macchina ha preso posto nella mia cucina.

Che bomba!

Se vi dico che per sfornare una profumata pagnotta (adoro quella ai 5 cereali!) si devono investire solo 2 MINUTI per inserire tutti gli ingredienti, e poi fa tutto lei?

La macchina impasta, poi si ferma per la lievitazione, poi riprende ad impastare, nuova lievitazione e poi inizia a cuocere. Tempo medio del tutto circa 3 ore (dipende dal peso e dal tipo di pane integrale, bianco, ecc)…non avete idea del profumo in casa quando inizia a cuocere.

Io ho preso una macchina molto “basica” con 12 programmi (costo circa € 70), anche perché avevo il timore che dopo un primo utilizzo…finisse in cantina come a volte accade!

E invece no…questa volta è stato un successo e guai a chi me la tocca! Anche perché il pane non viene “buonino” ma strepitoso…dovete solo avere l’accortezza di inserire gli ingredienti (farina, lievito, olio, acqua, sale, zucchero, latte, ecc. – dipende dal tipo di pane) rispettando alla lettera il peso indicato dal ricettario. Peraltro al supermercato avete una scelta incredibile di confezioni farina + lievito di mille tipi (bio, non bio, kamut, ecc…).

Tra i 12 programmi della mia macchina, oltre a quello per vari tipi di pane, trovo quello per la torta al limone, torta con gocce di cioccolato, plum cake, marmellata, ecc…

Insomma amici un risultato incredibile a FATICA ZERO.

Adesso vi lascio, ho un tagliere di formaggi e salumi che mi guarda…mancano solo 15 minuti e il pane ai 5 cerali, profumato e caldo, è pronto!

A prestissimo!

Sabrina

 

20180515_173713

 

 

 

 

Be one with your bike…be SPECIALIZED (by L & S)

IMG_20180522_170556.jpg

Ciao Amici,

oggi vogliamo entrare, in punta di piedi, in un mondo affascinante come quello delle bici.

Un settore che fa “pedalare l’economia” (lo ammettiamo questa l’abbiamo scopiazzata!) soprattutto grazie ad aziende come la Specialized Bicycle Components, azienda statunitense di biciclette e accessori da corsa (molte sedi nel mondo tra cui l’Italia), fondata in California nel 1974 dal mitico Mike Sinyard…spesso definito come uno dei “padri fondatori” delle mountainbike.

Il gioiello che vedete qui in alto è una S-Works Venge Vias Disc, per noi profane semplicemente meravigliosa, ma gli esperti vi direbbero nello specifico… che questa bici ha già vinto ben 6 tappe del Giro d’Italia, il Campionato del Mondo con Peter Sagan, svariate tappe del Tour de France e gare internazionali in Coppa del Mondo!!!!

Come non dire poi delle donne appassionate di ciclismo, a cui Specialized dedica sempre grandi attenzioni.

Cari maschietti il vento è cambiato…non ci poniamo limiti, vi lasciamo a casa e andiamo a pedalare…ma se avete fiato potete unirvi a noi!!!

IMG_20180522_170928.jpg

E…the last but not the least…la Specialized dedica grandi attenzioni anche ai nostri “cuccioli”, con “mini” bici super leggere studiate nei minimi particolari (al di là della bellezza, non è un dettaglio da poco la leggerezza, sopratutto quando i bimbi ce la mettono tutta per farci vedere, con orgoglio, il loro “senza rotelle”).

IMG_20180522_170942.jpg

E per concludere il nostro viaggio…solo due parole sulle e-bike (nella foto qui sotto una Turbo Kenevo Limited Edition Troy Lee Designs) che la vocazione innovativa di Specialized non poteva trascurare…visto che gira voce che tra 5 anni una bici su due sarà elettrica.

IMG_20180522_165327.jpg

Un abbraccio amici, speriamo di avervi caricato di energia positiva!

L & S

IMG_20180522_171422.jpg

 

!WIRED NEXT FEST 2018!

1526375041_wired-next-fest-milano-2018-embed-600x246

…Per gli espertissimi del settore ma anche per i tantissimi appassionati … e anche per i più piccoli (oramai molto più “avanti” di noi grandi!!!)…

Milano, giardini Indro Montanelli, arriva per il quinto anno….il Luna Park dell’innovazione di Wired Italia!

25-27 maggio…buona tecnologia!

L&S

Tutte le info

https://nextfest2018-milano.wired.it

IMG_20180526_163340_684
Immagini scattate da Sabrina oggi al #wirednextfest2018 (Guest star Oliviero Toscani)